Una donna dell’arte: Artemisia Gentileschi

quadro_artemisia
Uccisione di Onoferne

Le donne sono state le grandi sconosciute della storia dell’Arte. A volte le loro opere sono state attribuite ai pittori contemporanei.

Un chiaro esempio di questo è Artemisia Gentileschi, pittrice del Barocco italiano, contemporanea di Caravaggio e figlia del pittore Orazio Gentileschi.

Ho scelto questa donna non solo per parlare del suo lavoro come pittrice, ma anche per la sua forza come donna e per la sua lotta per occupare il posto che la società le negava per il fatto di essere una donna.

Rimase orfana molto giovane e dovette prendersi cura dei suoi fratelli. A lei piaceva dipingere, e suo padre, rompendo gli schemi del suo tempo le cercò un professore di disegno, che l’ha violentata sotto la promessa del matrimonio. Agostino Tassi, il professore, era già sposato. Dopo la denuncia, Artemisia ha dovuto affrontare l’umiliazione del corso del processo, in cui lei era colpevole, ed ha dovuto dimostrare la sua inocenza, per il fatto di essere una donna, invece del vero colpevole.

Perché penso che sia un esempio di donna? Perché lotta/lottò contro tutti i pregiudizi sociali del suo tempo.

Dopo il processo si trasferisce a Firenze, fu la primera donna ammesa all’Accademia di Disegno. Li si rapportò professionale e personalmente con gli intellettuali, politici… Ma la cosa più interessante è che come pittrice seppe trasformare la sua rabbia e la sua umiliazione in una tremenda forza che trasmette ai suoi personaggi femminile.

Artemisia, oggi, è considerata come donna e come pittrice ed è all’altezza dei grandi del Barocco come Caravaggio…

È riuscita a trasformare il suo dolore in una fonte di ispirazione per la sua Arte.

A. (Livello B1.2)

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

Conectando a %s