Non si sa mai che porterà un giorno di tempesta

2299-cane-malatoAndrea Rovelli, un cittadino di Barcellona di origine italiana, mai avrebbe potuto immaginare quello che avrebbe portato un giorno di tempesta.
Andrea lavora nell’organizzazione di Protezione degli animali di Barcellona, facendo un ottimo lavoro con gli animali randagi.
Due giorni fa, durante la grandtempesta, Andrea tornava a casa mentre pioveva a dirotto dopo una giornata di lavoro molto intensa.
Improvvisamente, mentre girava un angolo ha visto qualcosa muoversi proprio accanto al cestino della spazzatura.
Era un cane nero come un corvino cercando qualcosa da mangiare in rifiuti. Dopo aver visto l’uomo, il cana ha corso spaventato. Andrea aveva vissuto situazioni simili in modo que, passo dopo passo, si ha avvicinato fino a quando il cane ha consentito le coccole.

Poi lo ha portato a casa sua, dove viveva con una gatta che andava e tornava a suo piacimento. Quando hanno arrivato. Andrea ha fatto la doccia al cane e gli ha dato da mangiare. Poi hanno andato a dormire insieme.

Il giorno dopo, Andrea ha portato il cane al refugio per vedere si aveva il chip de controlo e, in effetti, lo aveva. Subito ha chiamato il proprietario. Questo era una vecchietta, che se aveva mostrato molto contenta di ricevere la chiamata. Il cane si chiamava Bobby e si era scappato la sera scorsa.

A. (Livello B1)

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

Conectando a %s