images-1

Io per un’ora d’amore salirei al Mortirolo con una bicicletta con una foratura a ogni ruota, senza pedali e trasportarei un carro agganciato dietro, pieno di pietre e anche con le ruote forate e con un zaino nella schiena e con valigie nella bicicletta tutte piene di pietre e con cani, orsi e cinghiali che mi inseguono. Questo lo farei con la strada giacchiata, ma prima metterei dell’olio sopra e se sono vivo all’arrivo, tornerei indietro, nella stessa forma, senza freni, con I raggi rotti delle ruote e tentando di frenare con i piedi e senza scarpe, senza neanche i calzini ai piedi.

David

Anuncios